FLIP23 - La Terza edizione

La terza edizione del Flip – Festival della Letteratura Indipendente di Pomigliano d’Arco si è tenuta dal primo al 3 settembre 2023 ed è stata la più internazionale: un festival dedicato al mondo della lettura e dell’editoria, ormai diventato appuntamento annuale fisso tanto per i lettori quanto per gli addetti ai lavori. Tante le novità di questa edizione, a partire dalla nuova direzione artistica: Eduardo Savarese, scrittore e editore di Wojtek Edizioni, ha infatti curato insieme ai tre organizzatori: la libreria Wojtek, la libreria per l’infanzia Mio nonno è Michelangelo e il blog letterario Una banda di cefali – un programma di eventi ricco sia per la quantità che la qualità degli incontri, tutti concepiti senza alcun accavallamento di orario, in modo da essere seguiti con facilità dall’intera comunità letteraria che popolerà la città di Pomigliano d’Arco in quel weekend

Il programma ha seguito ancora una volta la formula che si è rivelata vincente negli anni precedenti: gli appuntamenti mattutini dedicati alla letteratura per bambini e ragazzi; gli incontri pomeridiani, invece, si rivolti a un pubblico più adulto, con presentazioni di libri, incontri con gli autori e tavole rotonde pensate per interrogarsi sul mondo del libro.

Incontro per Italo Calvino con Grazia Gotti

Presentazione di "Promenade" di Bernard Friot

Un’altra novità sono state le sessioni a tema: gli eventi raggruppati tematicamente per interrogarsi in maniera ancora più completa e radicale sul concetto di indipendenza. La parola in-dipendenza, infatti, è stata scomposta molte volte nelle sue due parti: per generare nuove consapevolezze intorno a questo termine tanto impegnativo quanto ambiguo, il Flip 2023 si è articolato in sessioni IN e sessioni DIPENDENZE, in cui si è osservato ciò che è dentro e ciò che di-pende nei discorsi editoriali e letterari.

Presentazione di "Ferrovie del Messico" di Gian Marco Griffi

Incontro con Roberta Bravi, Riccardo Cavallero, Antonello Saiz e Maurizio Zanardi

Antonio Moresco e Susanna Mati presentano "Come una santa nuda" di Alessandra Saugo

Tanti gli ospiti, sia nazionali che internazionali, attesi in questa edizione. Tra le prime anticipazioni spiccano i nomi dello scrittore romeno pluripremiato Mircea Cărtărescu, la scrittrice cilena Cynthia Rimsky, l’italiano Giorgio Vasta; il pittore e illustratore cinese Chen Jiang Hong e il premio Andersen Bruno Tognolini.

Juan Pablo Villalobos presenta "Non pretendo che qualcuno mi creda"

Giorgio Vasta dialoga con Salvatore Toscano